Recupero:Caro diario...

Il forum di Base5, dove è possibile postare problemi, quiz, indovinelli, rompicapo, enigmi e quant'altro riguardi la matematica ricreativa e oltre.

Moderatori: Gianfranco, Bruno

Rispondi
0-§
Livello 6
Livello 6
Messaggi: 454
Iscritto il: ven nov 18, 2005 10:33 pm
Località: Bologna

Recupero:Caro diario...

Messaggio da 0-§ » mer nov 30, 2005 3:28 pm

Questo quesito mi é venuto in mente pensando ad un disegno che molti miei coetanei fanno sul diario(é proprio bello).
Prendete un foglio a quadretti e segnate due segmenti perpendicolari di ,diciamo, dieci quadretti.Poi fate una tacca per ogni quadretto e numerateli a partire dall'origine.Infine tracciate i segmenti (0-10)(0-0) (0-9)(1-0) (0-(2-0) (0-7)(3-0)
,considerando i due segmenti principali come assi x e y.Capito ciò che intendo?
Otterrete una curva vagamente simile ad un asteroide.Per la precisione é la curva la cui tangente in un punto qualsiasi ha gli zeri nei punti (0,a)(b,0) tali che a+b=k.
Ma allora qual'é l'equazione della curva?Proprio non é un asteroide.Vi spedirò un'immagine esemplificatrice quanto prima.E' notevole anche ossevare la curva quando i due assi non sono perpendicolari.

La risposta ora la so,trovata per vie traverse(non ho idea di come sia stata ottenuta).Ve la dirò presto,ma provate a trovarla da soli,ghi ghi ghi ghi ghi... :twisted:
Caro diario ti voglio parlare...
Lo scopo principale di una dichiarazione DATA è quello di dare dei nomi alle costanti; anziché inserire ogni volta 3.141592653589793 come valore di \pi, con una dichiarazione DATA si può assegnare tale valore alla variabile PI che può essere poi usata per indicare la costante. Ciò rende anche più semplice modificare il programma, qualora il valore di \pi dovesse cambiare.

-Da un vecchio manuale FORTRAN della Xerox

0-§
Livello 6
Livello 6
Messaggi: 454
Iscritto il: ven nov 18, 2005 10:33 pm
Località: Bologna

Messaggio da 0-§ » ven dic 02, 2005 7:14 pm

La formula,chiamando k la somma delle distanze di a e b(punti in cui la curva interseca gli assi) dall'origine é
(\sqr k - \sqr x)^2
Lo scopo principale di una dichiarazione DATA è quello di dare dei nomi alle costanti; anziché inserire ogni volta 3.141592653589793 come valore di \pi, con una dichiarazione DATA si può assegnare tale valore alla variabile PI che può essere poi usata per indicare la costante. Ciò rende anche più semplice modificare il programma, qualora il valore di \pi dovesse cambiare.

-Da un vecchio manuale FORTRAN della Xerox

Rispondi