festa della mamma e non solo

Il forum di Base5, dove è possibile postare problemi, quiz, indovinelli, rompicapo, enigmi e quant'altro riguardi la matematica ricreativa e oltre.

Moderatori: Gianfranco, Bruno

Rispondi
delfo52
Livello 9
Livello 9
Messaggi: 1387
Iscritto il: mer mag 25, 2005 3:19 pm
Località: bologna

festa della mamma e non solo

Messaggio da delfo52 » mer mag 14, 2014 11:38 am

Come noto, la festa della mamma cade la seconda domenica di maggio.
Ovvero, in una data variabile tra l' 8 e il 14 del mese.
Si può dire che, "in media", cade il giorno 11 (come quest'anno).
Esaminando un grosso numero di anni, il dato sarà certamente confermato, con i margini di precisione derivanti dalla dimensione del campione.
E' ragionevole pensare che tutte le sette possibili date, saranno rappresentate in modo omogeneo, sempre con le prevedibili oscillazioni.
Per fare delle previsioni, e della "statistica preventiva-approssimativa", direi che in settecento anni, ogni data, tra 8 e 14 maggio sarà Festa della mamma, 95-105 volte; e la media sarà molto vicina a 11. La "moda" potrebbe essere qualsiasi data, o anche doppia o tripla.
Cambio scenario.
Ho comprato dal contadino un chilo di rusticani (una sorta di prugne semiselvatiche). A casa le ho contate, scoprendo che in un chilo, ci sono 91 frutti.
Significa che il peso medio di un rusticano è 11 grammi. Siccome li ho comprati dal contadino, si tratta di frutta non sottoposta alle regole e alle norme comunitarie; norme che, come sapete, determinano e stabiliscono nei dettagli forma e dimensioni di ortaggi legumi e frutti. Pertanto i rusticani, dal peso medio di 11 grammi, in realtà si presentano abbastanza disomogenei. Ho avuto la pazienza di pesarli singolarmente con una bilancia precisa "al grammo", e ho scoperto che il loro peso minimo è 8 grammi e il massimo 14 grammi.
E' ragionevole pensare che la distribuzione del peso dei rusticani vada a formare una curva gaussiano, con il massimo a 11, ed estremi, come detto, a 8 e 14.
In questo caso, media e moda, dovrebbero coincidere. ed essere molto vicine a 11.

Perché i due "esperimenti mentali" si comportano in modo differente? nel caso delle date di maggio, tutti i 7 valori sono equi-rappresentati, mentre il peso dei frutti segue la campana?
Il buon senso ce lo fa capire, ma, a livello logico-formale, qual è la differenza tra i due scenari? Entrambi sono, a loro modo, casuali; hanno media ed estremi uguali, ma....
Enrico

Pasquale
Livello 11
Livello 11
Messaggi: 2364
Iscritto il: mer mag 25, 2005 1:14 am

Re: festa della mamma e non solo

Messaggio da Pasquale » gio set 12, 2019 11:54 pm

:(
_________________

\text {     }ciao Immagine ciao
E' la somma che fa il totale (Totò)

franco
Livello 8
Livello 8
Messaggi: 977
Iscritto il: mar dic 12, 2006 12:57 pm
Località: Bèrghem (Sardegna)

Re: festa della mamma e non solo

Messaggio da franco » ven set 13, 2019 11:03 am

Così a livello colloquiale direi che il primo "processo", quello del calendario, è un processo artificiale realizzato in modo da produrre un numero identico di prodotti diversi (i giorni della settimana).
La nostra convenzione di durata dei giorni e di raggruppamento in settimane è sostanzialmente un assioma e non ha alcun elemento di casualità.
E' un po' come se fosse una macchina per stampaggio plastico che ad ogni colpo produce i modellini dei sette nani; a fine produzione mi aspetto che ogni singolo nano sia rappresentato nello stesso numero di statuine degli altri. Se voglio calcolare l'altezza media delle statuine prodotte dovrei fare media di 7xN oggetti ma potrei tranquillamente prenderne anche solo uno per ogni tipologia ...

Il secondo processo, quello dei rusticani, è molto diverso visto che l'albero produce i rusticani uno per uno e senza gli stampi (almeno sinchè non interverrà una normativa comunitaria).
Ci sta quindi che la distribuzione dei pesi sia casuale e distribuita più o meno secondo una gaussiana (se i numeri sono sufficientemente grandi).
NB. Se mi limito a un singolo contadino, potrei però avere anche qualche sorpresa: magari ha solo due alberi, uno esposto a nord e uno esposto a sud, e l'insieme dei frutti potrebbe essere ben rappresentato da una distribuzione bimodale :)
Franco

ENGINEER
noun. (en-juh-neer)
someone who does precision guesswork based on unreliable data provided by those of questionable knowledge.
See also wizard, magician

panurgo
Livello 8
Livello 8
Messaggi: 1177
Iscritto il: sab nov 19, 2005 3:45 pm
Località: Padova

Re: festa della mamma e non solo

Messaggio da panurgo » sab set 14, 2019 7:51 am

Sarebbe interessante conoscere la distribuzione dei pesi misurati
il panurgo

Principio di Relatività: {\bb m} \not \right {\bb M} \ \Longleftrightarrow \ {\bb M} \not \right {\bb m}
"Se la montagna non va a Maometto, Maometto NON va alla montagna"

Rispondi